INTOLLERANZE ALIMENTARI

INTOLLERANZE ALIMENTARI

Un appunto rilevante per quanto riguarda le Intolleranze Alimentari riguardo  tipo di problematiche è la fondamentale importanza della non invasività in sede di controllo per la diagnosi di patologie legate ad intolleranza alimentare. Per facilitare questa necessità è stato messo a punto una serie di tests chiamati Breath Tests e meglio conosciuti nel nostro paese come “Test del Respiro”. Il Breath Test è un tipo di esame, dalla natura assolutamente non invasiva, che viene eseguito per valutare la presenza di forme di intolleranza alimentare di vario genere che possono essere collegate anche al consumo di sostanze come lattosio e fruttosio o che possono derivare dalla presenza, nel proprio stomaco, del batterio Helicobacter Pylori. Un test efficace anche per permettere di rintracciare la presenza di sostanze che possono essere fonte di intolleranze alimentari e che possono corrispondere a lattosio e fruttosio, ma anche a particolari forme di contaminazione microbica. La serie di tests consiste, nel caso del test del respiro per la contaminazione da Helicobacter Pylori, nell’ingestione dell’urea da parte del paziente, la sostanza, solitamente metabolizzata dal batterio, va a ripresentarsi sotto forma di CO2 e rilevata facendo soffiare dal paziente aria dentro speciali sacchetti appositi. Altri agenti, collegati all’ingestione di sostanze potenzialmente in grado di provocare intolleranza alimentare, verranno rilevati seguendo lo stesso protocollo con intervalli regolari, tra i 15 ed i 30 minuti. Infatti nella stessa applicazione, il test è in grado di rilevare i gas collegati a possibili intolleranze al fruttosio o al lattosio con precisione ed efficienza assolute.

L’argomento delle intolleranze alimentari sta cambiando ed adeguando il modo di alimentarsi delle persone. Sta diventando sempre più importante conoscere cosa è utile mangiare e cosa, invece, condiziona la nostra salute alimentare. La grande professionalità del personale del Centro Medico Privato “Lazzaro Spallanzani” di Reggio Emilia è una garanzia per la diagnosi ed il trattamento delle vostre intolleranze alimentari. Prenotate un controllo ora.

PRESTAZIONI EFFETTUATE E COSTI
EQUIPE MEDICA
DOTT. GIORGIO BERTONI
Gastroenterologo – endoscopista – Visualizza Scheda
LE INTOLLERANZE ALIMENTARI

Intolleranze alimentari

Quello delle intolleranze alimentari è uno degli ambiti più importanti per la salute personale ed uno dei campi che più sta attirando l’attenzione degli esperti negli ultimi anni, soprattutto in ragione del fatto che questo tipo di problematiche possono subire, se non trattate in tempo, dei peggioramenti che possono condizionare pesantemente la vita di un individuo e la sua quotidianità, dal lavoro alle normali questioni casalinghe e di famiglia. Avere problemi di intolleranze alimentari significa avere un disagio che può arrivare a produrre fastidiosi dolori a livello addominale che, tuttavia, sono di identificazione complessa e che molto spesso obbligano il paziente ad essere rimbalzato da un reparto all’altro per riuscire, in maniera efficace, a produrre una diagnosi precisa delle problematiche rilevate. Sull’intolleranza alimentare sono attivi molti campi di ricerca per cercare di abbracciare ed imparare a conoscere il più alto numero di patologie a questa legata, in modo da riuscire a fornire una risposta piuttosto efficace soprattutto, come riportato sopra, in sede di diagnosi, un momento del controllo che, ancora oggi, non riesce a fornire risposte esaurienti su alcune problematiche che possono causare tali disturbi.

Sono lunghe, ed in continuo aggiornamento, le liste che vanno a comporre il quadro generale delle sostanze chimiche che possono rappresentare causa di intolleranza per l’organismo e, tra le sostanze più riconosciute in questo regime di intolleranza ci sono i conservanti come i solfiti, che risultano utili per impedire o ritardare l’ossidazione dei cibi e che spesso vengono rinvenuti in alimenti come la frutta, il vino alcuni frutti di mare e le patate. Soprattutto per quel che riguarda i prodotti ittici, è da considerare il fatto che non esiste alcun obbligo, da parte dei commercianti, di evidenziare la potenziale presenza di queste sostanze. Altre tipologie di sostanze notoriamente causa di intolleranza alimentare può essere l’acido scorbico, anche se di origine naturale, che può essere rintracciato, in ragione di volontario impiego o meno, in alimenti come i latticini, nelle confetture e per la produzione di birra. Tra le più importanti, nel campo delle intolleranze alimentari, è possibile annoverare fruttosio e lattosio. Quest’ultimo, in particolare, può essere responsabile di problematiche a livello intestinale che possono andare dalla semplice stitichezza, a volte anche in forma piuttosto accentuata, fino a dolorosi crampi allo stomaco ed a fastidiosa flatulenza e meteorismo. Così come il lattosio ed il fruttosio anche il batterio Helicobacter Pylori, un tipo di batterio che è solitamente rilevato all’interno dello stomaco umano, nella parete mucosa, può rappresentare una causa di intolleranza alimentare.

Allergie: Sintomi e Cura

ALLERGIEAnche se il clima dei primi giorni di maggio ha assunto i connotati tipici dell’Autunno, siamo ormai entrati pienamente nella stagione primaverile e delle relative allergie. E con essa, il ritorno di quei sintomi tipici legati al diffondersi...

Iscriviti alla News Letter del CMLS

Visualizza l'informativa Privacy

VISUALIZZA LA NOSTRA OFFERTA SANITARIA E IL COSTO DELLE NOSTRE PRESTAZIONI.
Scegli il Laboratorio di tuo interesse: