Test coronavirus

COVID-19 per privati

Autorizzazione Regione Emilia Romagna n.8367 del 19/05/2020

Test coronavirus

COVID-19 per privati

Il centro è stato autorizzato con Determinazione Dirigenziale n. 8387 del 19/05/2020

Un prelievo del sangue utile a capire se si è contratto il virus COVID-19 e se l’infezione è ancora in corso

Come richiedere ed eseguire il test

1 - richiedi la prescrizione al tuo medico per il test sierologico quantitativo

Contatta il tuo medico di fiducia (di famiglia, ginecologo, ecc..) per la prescrizione del TEST SIEROLOGICO QUANTITATIVO.

2 - PRENOTA TELEFONICAMENTE O ONLINE

Prenota telefonicamente al numero 800650233 interno 1 oppure online

3 - IMMEDIATA DISPONIBILITÀ

Scegli l’orario e il giorno in cui eseguire il test. NON È NECESSARIO ESSERE A DIGIUNO PER ESEGUIRE IL TEST.

4 - RICEVI IL RISULTATO DEL TEST In minimo 48 ORE

Riceverai il risultato del tuo test sierologico max 72 ore

Un prelievo del sangue utile a capire se si è contratto il virus covid-19 e se l’infezione è ancora in corso

Come richiedere ed eseguire il test

1 - richiedi la prescrizione al tuo medico per il test sierologico quantitativo

Contatta il tuo medico di fiducia (di famiglia, ginecologo, ecc..) per la prescrizione del TEST SIEROLOGICO QUANTITATIVO.

2 - PRENOTA TELEFONICAMENTE O ONLINE

Prenota telefonicamente al numero 800650233 interno 1 oppure online

3 - eseguibile tutto il giorno

Scegli l’orario e il giorno in cui eseguire il test. NON È NECESSARIO ESSERE A DIGIUNO PER ESEGUIRE IL TEST.

4 - RICEVI IL RISULTATO DEL TEST In minimo 48 ORE

Riceverai il risultato del tuo test sierologico max 72 ore

Prenota online

Prenota telefonicamente

Hai dubbi o domande?

Cos'è il test sierologico?

A differenza degli ormai noti tamponi rino-faringei (esame di laboratorio che serve a individuare la presenza del virus all’interno delle mucose respiratorie) il test sierologico può essere utilizzato per capire se una persona è entrata a contatto col virus o meno. Se i primi forniscono un’istantanea dell’infezione, i secondi “raccontano” la storia della malattia.
Attraverso i test sierologici infatti è possibile andare ad individuare gli eventuali anticorpi prodotti dal nostro sistema immunitario in risposta alle infezioni del virus.
Il test sierologico non è altro che un semplice e abituale esame del sangue che si esegue a seguito di un veloce prelievo. È un test indiretto, serve dunque a valutare la risposta del sistema immunitario all’infezione e non a rilevare direttamente la presenza del virus nell’ospite.

Cosa misura il test sierologico?

Gli anticorpi sono rappresentati principalmente da immunoglobine IgM e immunoglobine IgG.

Immunoglobuline IgM: sono i primi anticorpi che compaiono per primi nel siero del paziente, quindi la loro presenza indica un’infezione recente.

Immunoglobuline IgG: cominciano a formarsi dopo circa 15 giorni dall’esposizione primaria e creano una probabile difesa immunitaria futura.

L’interpretazione dei risultati va sempre riservata al medico, ma ad ogni modo uno schema di base potrebbe essere il seguente:

• Presenza di solo IgM anti Covid-19: è altamente probabile che il paziente sia stato a contatto con il virus in un periodo recente (comunque superiore a una settimana).

• Presenza di IgG e IgM anti Covid-19: è altamente probabile che il paziente sia stato a contatto con il virus in un periodo di 15-25 giorni prima del prelievo.

• Presenza di solo IgG anti Covid-19: è altamente probabile che il paziente sia stato a contatto con il virus e si sia immunizzato.

• Assenza di IgG e di IgM, da considerare 3 possibilità:
1. Il paziente non è mai entrato in contatto con il virus Covid-19 (il caso più probabile per i pazienti asintomatici).
2. L’infezione da Covid-19 è avvenuta in data molto vicina (meno di 5-7 giorni) dal prelievo e quindi il sistema immunitario del soggetto non ha sviluppato un numero di anticorpi anti Covid-19 tale da essere documentata dal test.
3. Il soggetto ha avuto un’infezione da Covid-19 ma gli anticorpi non sono presenti perché il paziente, per motivi sconosciuti, non è stato in grado di sviluppare immunità verso questo patogeno.

Come viene eseguito il test sierologico?

Il test prevede un prelievo del sangue dal braccio, eseguibile non per forza a digiuno e ha una durata di qualche minuto.

La provetta viene analizzata dal laboratorio analisi autorizzato dalla Regione Emilia Romagna. In una prima fase viene fatta una rilevazione degli Anticorpi Totali contro il Virus. Nel caso in cui la prima fase abbia esito positivo, si procede con una seconda fase necessaria a quantificare gli Anticorpi IgG.

Cosa succede nel caso di risultato positivo?

Il Centro Medico Lazzaro Spallanzani comunicherà i casi positivi all’Ufficio Igiene Pubblica dell’ASL di Reggio Emilia che si occuperà di contattare il paziente per eseguire il tampone.

Fino a quando non si ha a disposizione il risultato del tampone, e nel caso in cui sia positivo fino a quando non si negativizza, si è tenuti a non svolgere attività lavorativa e a rispettare l’isolamento domiciliare.

Come riceverò il referto del mio test ?

Una volta che il referto sarà pronto sarai avvisato con un SMS, potrai scaricarlo online sul nostro sito o attraverso la nostra APP, oppure ritirarlo in clinica.

HAI DUBBI O DOMANDE?

Compila il modulo e ti risponderemo il prima possibile



sino


sino

Ripresa dell'attività ambulatorialeAbbiamo bisogno anche del tuo aiuto
Clicca qui per scoprire quali accorgimenti seguire