La ricerca relativamente ad un trattamento che possa risultare utile e pratico nella risoluzione di problemi di natura traumatica a livello dell’apparato musco scheletrico ha contribuito a sviluppare una serie di strumenti che, da soli o in combinazione, possono risultare piuttosto efficaci nel breve e nel lungo periodo.

Tra questi strumenti è possibile considerare, tra quelli più efficienti, quelli utilizzati nell’ambito dei trattamenti elettromedicali, cioè gli strumenti utilizzati nella tecar terapia o più semplicemente tecar.

Nella pratica lo sviluppo della terapia tecar dipende dall’utilizzo di uno strumento a condensazione in grado di produrre calore e di sfruttarlo ponendo un dispositivo a contatto con la zona da trattare perché infortunata a seguito di traumi di vario genere.

La tecnologia usata per la tecar terapia è in grado di funzionare relativamente a diverse tipologie ed entità di infortuni. L’utilizzo del calore come trattamento per la risoluzione di questi problemi si basa sulla capacità di questo di agire in maniera diretta su una serie molto differente di tessuti biologici.

L’azione del dispositivo utilizzato nella terapia tecar è in grado di sviluppare un deciso aumento della temperatura presente nei tessuti interni, favorendo in questo modo la vasodilatazione e la dilatazione dei vasi della microcircolazione.

Queste azioni specifiche permettono di sfruttare quella che è la duplice capacità di interazione del dispositivo della terapia tecar.

Si tratta di un’azione che permette di curare i problemi traumatici che vanno a svilupparsi a livello dei tessuti muscolari e tendinei, i cosiddetti “tessuti molli”, ma anche di permettere un trattamento efficace sulle strutture ossee e di tipo cartilagineo.

Perché utilizzare la tecar terapia ?

La grande funzionalità della tecar terapia e la sua natura mininvasiva consentono di garantire al paziente un trattamento efficace e sicuro per infortuni di varia natura.

Ad utilizzare questo tipo di dispositivo, molto spesso, sono atleti, anche di livello professionistico, e persone avanti con l’età che accusano problemi di natura traumatologica di varia entità.

In questo senso è possibile elencare una serie piuttosto elevata di vantaggi che consentono di poter sfruttare questo tipo di trattamento. Tra questi vantaggi è possibile annoverare effetti positivi relativamente all’aumento della capacità di ossigenazione di quelli che sono i tessuti molli, oppure l’aumento della velocità nei processi di ricambio dei tessuti e della loro rigenerazione ma, soprattutto, attraverso la terapia tecar sarà possibile poter sfruttare un deciso aumento della portata della circolazione sanguigna.

Questi effetti diretti dell’utilizzo della tecar terapia si traducono, quasi immediatamente, in risultati utili nel trattamento di traumi dovuti ad infortuni e problemi ai tessuti.

In questo senso è possibile affermare che attraverso la terapia tecar è possibile accorciare decisamente quelli che sono i tempi di recupero della zona che necessita di essere curata e di poter riprendere in maniera veloce l’attività sportiva, ecco perché molti atleti scelgono di assecondare la terapia tecar per problemi traumatici.

Un tipo di scelta che è condivisa dagli esperti anche in ragione della mancanza di controindicazioni particolari nell’utilizzo della terapia tecar sui tessuti e sugli organi del corpo umano.

Ripresa dell'attività ambulatorialeAbbiamo bisogno anche del tuo aiuto
Clicca qui per scoprire quali accorgimenti seguire