È indispensabile l’importanza di un controllo periodico della salute della tiroide che può arrivare a causare problemi di varia natura anche nelle persone anziane.

L’importanza di questo aspetto specifico legato alla tiroide è ancora più da tenere in conto in un paese come l’Italia, che ha una percentuale molto alta di popolazione anziana. La stima principale a riguardo sottolinea la presenza di un 22% della popolazione che ha ormai superato i 65 anni, mentre una percentuale superiore al 6,5% ha ormai superato la soglia degli 80 anni di età.

La previsione di crescita di questi numeri è destinata a subire un’impennata (circa il doppio rispetto alle percentuali attuali) nei prossimi 25 anni. Queste percentuali specifiche sono ancora più importanti per quel che riguarda la capacità dei problemi tiroidei di colpire, anche se in maniera più lieve, le persone appartenenti a queste classi di età.

La presenza di problemi legati a ipotiroidismo ha effetti particolari, anche se lievi, su circa il 20% della popolazione femminile che ha superato i 60 anni di età. Questo problema si traduce in effetti diretti sulle funzioni metaboliche del soggetto e, in alcuni casi, anche su quelle cardiovascolari.

Al contrario dell’ipotiroidismo, l’ipertiroidismo ha un’incisività più bassa sulla popolazione anziana, di circa il 2% sulla popolazione totale, ma può colpire in maniera più frequente in zone nelle quali le persone residenti mostrano una decisa carenza sotto l’aspetto iodico.

È indispensabile valutare l’utilizzo di controlli efficaci per la salute della tiroide nelle persone anziane. In generale questa patologia tende a presentarsi in maniera moderata rispetto alla normalità, tanto da confondere su quelli che sono i sintomi della patologia, in special modo se questa è concomitante con altre problematiche.

È sempre utile consultare esperti in materia e valutare la natura di alcuni parametri piuttosto classici nei soggetti che possono soffrire di problemi alla tiroide. Anche nelle persone anziane, è indispensabile controllare le variazioni di peso e, soprattutto, le variazioni della presenza di massa muscolare.

Altri parametri importanti che vanno valutati nelle persone che possono soffrire di problemi alla tiroide sono quelli legati alla presenza di fibrillazione atriale o di palpitazioni. Tutti questi parametri possono risultare indispensabili per la valutazione della salute della tiroide di una persona anziana, anche in ragione di quelli che sono gli effetti dovuti alla presenza di ipertiroidismo, in quanto il soggetto anziano può risentire in maniera più pesante di questi specifici squilibri, che possono andare ad interessare anche il metabolismo, così come l’apparato cardiovascolare.

Ripresa dell'attività ambulatorialeAbbiamo bisogno anche del tuo aiuto
Clicca qui per scoprire quali accorgimenti seguire