Si tratta di un evento che può destare impressione a primo impatto, quello della presenza di sangue nelle urine. Un tipo di problema che solitamente va a segnalare patologie legate al nostro apparato urinario e che può essere originato da un certo numero di fattori scatenanti. Nel linguaggio medico, questo fenomeno è meglio noto come ematuria che serve a chiarire il riscontro di sangue nelle urine, senza far riferimento alla quantità.

A questo proposito è semplice riscontrare questo tipo di problematica se si presenta ad occhio nudo, durante la pratica della minzione. In caso di sintomatologia differente, derivata da altro tipo di segnali, come sensazione di dolore a livello del pube, questa può essere evidenziata attraverso l’analisi relativa alla presenza di un quantitativo più o meno elevato di globuli rossi nelle urine.

Caratteristica principale di questo particolare fenomeno è quella di caratterizzare quello che è il colore delle urine. È chiaro che una presenza elevata di sangue nelle urine contribuirà a modificare la colorazione delle stesse verso tonalità più scure, anche se non sempre questo tipo di tonalità sono da attribuire alla presenza di sangue in eccesso nelle urine. Problematiche di questo tipo possono, infatti, avere carattere fisiologico, che portano al verificarsi di tale fenomeno se l’urina tende ad essere trattenuta troppo a lungo all’interno dell’apparato urinario.

In molti altri casi è possibile riscontrare la presenza di urina di tonalità più scura in base ad un certo tipo di comportamento alimentare che si assume, oppure in base all’utilizzo di determinati farmaci. Altre motivazioni che possono portare a caratterizzare la tonalità del flusso urinario possono avere a che fare con lo sviluppo dl ciclo mestruale nelle donne in conseguenza, ad esempio, di un mescolamento del flusso ematico con quello urinario.

Le possibili cause del sangue nelle urine

Esiste un numero elevato di cause che possono portare allo sviluppo, più o meno elevato nelle quantità, di sangue nelle urine. Queste cause hanno in comune lo sviluppo di patologie o problematiche dall’apparato urinario. Tra le cause vanno menzionate:

  • sanguinamento vescicale– che si verifica quando vengono evidenziati problemi alla vescica che possono riguardare lo sviluppo di forme di neoplasie, oppure il risultato diretto di infezioni di natura batterica a livello della vescica;
  • sanguinamento uretrale– un tipo di sanguinamento che può portare a sviluppare sangue nelle urine per varie cause che, in alcuni casi, possono essere legate a tumori, stenosi dell’uretra ed uretriti;
  • sanguinamento pelvico/ureterale– questo accumulo di sangue nelle urine può verificarsi quando si sviluppano calcoli, oppure quando si presentano delle neoplasie a livello pelvico o dell’uretra;
  • sanguinamento renale– il sangue nelle urine può essere anche il risultato di problemi ai reni come necrosi papillare, tumori o sviluppo di calcoli e cisti ai reni;
  • sanguinamento prostatico– la causa della presenza di sangue nelle urine può essere direttamente collegata allo sviluppo di patologie della prostata come la prostatite, sviluppo di neoplasie o di ipertrofia prostatica benigna.

Controlli approfonditi, nel caso di presenza di sangue nelle urine, sono sempre consigliati. Questo tipo di problematica può derivare da cause di gravità relativa o da problemi di più ampia portata che non vanno mai sottovalutati.

Ripresa dell'attività ambulatorialeAbbiamo bisogno anche del tuo aiuto
Clicca qui per scoprire quali accorgimenti seguire