Odontofobia: come affrontarla

Anche se non se ne parla l’odontofobia è uno dei principali motivi per cui gli Italiani non vanno dal dentista, una ricerca rivela che il 60% delle persone che si recano dal dentista alla visione della poltrona iniziano ad avvertire sintomi strettamente correlati all’ansia.

 

Odontofobia: cos’è e come si manifesta

L’organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha riconosciuto l’odontofobia come una vera e propria malattia e sembra che circa il 15% / 20% della popolazione mondiale ne sia colpita.

La ricerca eseguita su un campione di pazienti odontofobici in cura rivela che la paura principale è quella legata al dolore che coinvolge il 40% degli intervistati, dopo c’è la paura per i conati di vomito (40%), la paura delle siringhe (20%) e la perdita di controllo (15%).

L’odontofobia si manifesta, in alcuni casi, anche giorni prima dell’appuntamento dal dentista sotto forma di disturbo del sonno e secchezza della bocca.

I sintomi principali avvertiti da chi ha il terrore del dentista sono: nausea, conati di vomito, senso di soffocamento, iperventilazione, palpitazioni, tachicardia, ipertensione, calo della pressione sanguigna, tremore, sudorazione alle mani e urgenze urinarie.

Consultazione iniziale anonima e telefonica

Esiste una soluzione per non andare nel panico e evitare di dover rinunciare alle cure odontoiatriche, presso la nostra clinica assieme alla dott.ssa Ianni Lucio Francesca (responsabile del reparto di implantologia) è stata stilata una procedura dedicata ai pazienti odontofobici con la collaborazione dell’equipe anestesiologica.

Il primo passo prevede un contatto telefonico durante il quale verrà richiesto al paziente di rispondere ad alcune domande per capire il suo livello di ansia in vista della visita odontoiatrica.

In base al risultato del test, e sulla base delle informazioni inerenti il problema rilasciate dal paziente durante la fase di colloqui telefonico, l’equipe medica e anestesiologica valuterà la soluzione migliore da intraprendere per rendere l’incontro con il medico e l’inizio del piano di cura il meno traumatico possibile.

Le soluzioni possibili sono quattro e sono indicate dall’odontoiatra in collaborazione con l’anestesista:

Tecniche di controllo comportamentale: dal medico all’assistente fino alla reception cercheranno di creare un rapporto di fiducia crescente con il paziente. L’obiettivo è quello di non creare alcun disagio al paziente per esempio limitando o eliminando completamente il tempo di attesa in sala d’attesa.

Sedazione cosciente: se il risultato del test restituisce un paziente poco ansioso il medico supportato dall’equipe anestesiologica potrà somministrare al paziente la cosiddetta sedazione cosciente che permetterà al paziente di avere una condizione di totale rilassamento, amnesia e controllo del dolore durante l’operato del medico.

Sedazione profonda / Anestesia generale: nel caso in cui invece il risultato del test restituisca un paziente di difficile gestione a causa dell’odontofobia è possibile comunque eseguire il trattamento in una delle due nostre sale operatorie. Il medico odontoiatra con l’ausilio dell’ equipe anestesiologica e degli infermieri di sala potrà sottoporre il paziente, in totale sicurezza, a una seduta odontoiatrica in sala operatoria grazie alla sedazione profonda o all’anestesia generale che inducono il paziente ad addormentarsi fino a perdere coscienza in respiro spontaneo o assistito, il principale aspetto positivo di queste tecniche sono la completa abolizione della percezione del dolore da parte del paziente.

Nel caso della sedazione profonda / anestesia generale: il paziente al suo risveglio verrà ricoverato e tenuto monitorato per alcune ore o verrà dimesso il giorno successivo, trascorrendo la notte in una delle nostre camere di degenza dotate di tutti gli strumenti necessari al monitoraggio dei parametri vitali nella fase post operatoria oltre che all’assistenza dei sanitari.

Non tutti gli studi odontoiatrici possono vantare la possibilità di accedere a delle sale operatorie per la gestione dei casi più complessi o dei pazienti odontofobici.

Noi del Centro Medico Privato Lazzaro Spallanzani siamo preparati al meglio per gestire ogni tipo di paura legata all’odontofobia: non lasciate che la paura del dentista metta a repentaglio la saluta dei vostri denti! Contattaci per avere maggiori informazioni o prenotare una visita

Esegui il test per scoprire il tuo grado di paura del dentista