Per acidità di stomaco si intende quella sensazione di bruciore e di pesantezza che si avverte a livello del petto e che può arrivare ad interessare l’esofago nella sua interezza fino al cavo orale, in fenomeni molto intensi. Questo tipo di patologia interviene quotidianamente, in differenti momenti, provocando disturbi anche piuttosto faticosi da affrontare per l’individuo che, tuttavia, è il primo fattore scatenante di questo tipo di disturbo. L’ acidità di stomaco può andare a svilupparsi soprattutto in conseguenza di un modo errato di interpretare l’alimentazione e i bisogni alimentari della persona. In questo senso, la cultura alimentare produce questi effetti immediati che obbligano la persona ad agire quotidianamente anche attraverso l’utilizzo di farmaci.

Quali sono le cause?

È possibile individuare alcune delle cause che possono nascondersi dietro l’ acidità di stomaco e classificarle in base alla loro natura che può essere patologica o meno. Tra le cause non patologiche possiamo annoverare l’alimentazione, che se viene mantenuta su standard poco salutari può andare ad innescare una reazione a livello dello stomaco con l’effettiva risalita dei succhi gastrici che, in alcuni casi, riescono a passare lo sfintere che ostruisce la strada tra stomaco ed esofago e ad intaccare le pareti di quest’ultimo. In questo caso alimenti come il vino, oppure piatti che contemplano l’utilizzo di elevate quantità di spezie, possono contribuire con decisione a favorire l’insorgere del problema.

Le condizioni patologiche che possono intervenire nello sviluppo di acidità di stomaco possono dipendere dal malfunzionamento dello sfintere dell’esofago. Questo malfunzionamento produce una difettosa chiusura dello stesso portando con sé lo sviluppo di acidità in seguito alla più facile risalita degli acidi gastrici a livello dell’esofago.

Quali rimedi contro l’acidità di stomaco?

Inutile dire che quello dell’acidità di stomaco è un problema che può rappresentare un vero e proprio ostacolo al normale decorso della quotidianità di una persona. Questo tipo di condizione è stata studiata e viene anche oggi continuamente analizzata dagli esperti al fine di poter sviluppare un’adeguata strategia di contrasto e poterne limitare gli effetti nella quotidianità dell’individuo. Esistono, a questo proposito, alcuni metodi più o meno provati che vengono spesso utilizzati per contrastare il problema. Molto spesso si tratta di interventi che non hanno alcun effetto su questa patologia e che contribuiscono solo a svilire le speranze di risoluzione del problema che l’individuo conserva.

Altri sistemi, anche piuttosto semplici nella loro attuazione, possono contribuire a calmierare gli effetti più incisivi del bruciore di stomaco. Questi rimedi contro l’ acidità di stomaco possono essere sviluppati partendo dal miglioramento della propria dieta quotidiana. Eliminando quindi pasti troppo pesanti e troppo concentrati nel tempo, eliminando o limitando il consumo di bevande gassate o del vino e limitando il consumo di caffè. A queste semplici pratiche può essere accompagnata l’eliminazione del consumo di sigarette, che rappresentano un incentivo allo sviluppo di acidità di stomaco. Questo tipo di rimedi possono tornare utili e sono di semplice applicazione. È importante ricordare, tuttavia, che questi rimedi contro l’acidità di stomaco vanno prima valutati con il parere di un esperto.

Ripresa dell'attività ambulatorialeAbbiamo bisogno anche del tuo aiuto
Clicca qui per scoprire quali accorgimenti seguire