Si parla di PSA per far riferimento all’antigene prostatico specifico, un enzima che fa parte della classe di idrolasi e che è prodotto all’interno della prostata.

Il ruolo dell’antigene prostatico specifico è molto importante all’interno del sistema riproduttivo in quanto questa sostanza, attraverso la sua azione, consente alla prostata di mantenere, appunto, liquide le secrezioni di liquido seminale che poi saranno indispensabili per il trasporto degli spermatozoi.

Inutile discutere la fondamentale importanza di un ottimale secrezione di questo enzima all’interno del nostro corpo, anche in ragione di quello che è lo stato di salute generale della ghiandola prostatica.

Questo tipo di valutazione, ovvero la corrispondenza di una dimensione adeguata della prostata, quindi del volume riproduttivo delle cellule che la caratterizzano, è direttamente collegabile a diversi eventi di carattere patologico, alcuni dei quali anche piuttosto gravi.

In riferimento alla ghiandola prostatica, infatti, è utile chiarire che quando questa tende ad aumentare di dimensioni è in atto una riproduzione cellulare troppo elevata, un tipo di condizione che può essere direttamente collegata ad uno stato patologico.

Molto spesso, tuttavia, è facile confondere stati patologici legati alla ghiandola prostatica tra gravi e meno gravi. In alcuni casi, infatti, un aumento di dimensioni della ghiandola prostatica può corrispondere ad un’infiammazione, ed in altri casi, invece, può essere collegato allo sviluppo di un tumore alla prostata.

Per questo motivo, risulta indispensabile che a livello diagnostico vengano sviluppati sistemi precisi per chiarire la natura delle patologie che possono andare ad interessare la prostata. La ricerca, in questo senso si affida, in maniera piuttosto efficace al test del PSA.

PSA alto e sue cause

Il test del PSA non è altro che un controllo del livello dell’antigene prostatico specifico, l’enzima prodotto dalla prostata. Tale test risulta indispensabile e di grande efficacia perché va ad indagare un tipo di parametro specifico, che è quello relativo alla concentrazione dei livelli dell’enzima stesso nel sangue.

Questo tipo di indicatore, infatti, è una risposta efficace a potenziali problemi alla prostata, in quanto un livello di PSA alto nel sangue può essere la conseguenza diretta del danneggiamento delle cellule all’interno della prostata.

La vera utilità di questo tipo di controllo è rapportabile al fatto che questo viene sviluppato, a differenza di altri test come l’esame rettale, di natura relativamente efficace, e dell’ecografia prostatica, attraverso un sistema il meno invasivo possibile.

A parità di condizioni, tuttavia, il test del PSA può dare risposte piuttosto incerte, in quanto un livello di PSA alto potrebbe essere la conseguenza anche di altri fattori come:

  • infiammazione della prostata;
  • conseguenze di un’esame rettale;
  • in seguito ad un rapporto sessuale;
  • elevato utilizzo di bicicletta e moto come mezzi di spostamento;
  • età;
  • biopsia prostatica.

Tutti questi fattori possono essere tra le cause di un livello di PSA alto nel sangue e possono portare a sviluppare una diagnosi poco efficace per i successivi trattamenti.

Molti esperti, infatti, consigliano ai propri pazienti di eseguire diversi tipi di controlli per avere un responso, il più chiaro possibile su quelle che possono essere le cause reali per un livello di PSA alto.

 

11 Commenti

  1. Ivano

    salve in data 18/08/20 feci una donazione di sangue, ma non presi i risultati. IL 21/03/21 la mattina mi presentai al centro trasfusionale di Livorno, la dottoressa mi fece notare che la trasfusione precedente i valori del PSA totale (antigene prostatico specifico ) ng/mL 7,95 anziché da 0,1 a 4 . Vorrei un consiglio

    • Centro Medico Privato Lazzaro Spallanzani

      Buongiorno Sig. Ivano, le consigliamo di far visionare il suo referto al suo medico di base che conosce al meglio la sua storia clinica. In alternativa, se vuole, può venire in clinica ad effettuare una visita specialistica. Restiamo a disposizione

  2. Mario Francesco Mazzei

    Salve io ho mio padre con un tumore alla prostata però purtroppo mi hanno detto che è in stato terminale ora io vorrei fare un tentativo di portarlo da qualche parte avendo Cartella clinica dove posso inviare la sua cartella grazie

    • Centro Medico Privato Lazzaro Spallanzani

      Buongiorno Sig. Mazzei, ci dispiace ma presso la nostra clinica non abbiamo una figura/reparto che si occupi di tumori. Restiamo a disposizione

  3. Salvo

    Chiedo se il psa superiore a 4 può’ essere indici di problemi alla prostata

    • Centro Medico Privato Lazzaro Spallanzani

      Buongiorno Sig. Salvo, le consigliamo di far visionare il suo referto al suo medico di base che conosce al meglio la sua storia clinica. In alternativa, se vuole, può venire in clinica ad effettuare una visita specialistica. Restiamo a disposizione

  4. zara Giancarlo

    ,risonanza sospetta,biopsia negativa ,ecografia negativa,però il psa 8,come mai?sintomi zero

    • Centro Medico Privato Lazzaro Spallanzani

      Buongiorno Sig. Giancarlo, le consigliamo di far visionare il suo referto al suo medico di base che conosce al meglio la sua storia clinica. In alternativa, se vuole, può venire in clinica ad effettuare una visita specialistica. Restiamo a disposizione

  5. SANDRO DANTI

    Salve, gradirei un parere se possibile, ho avuto un psa tot a 8,12 da 7,98 di due mesi fa, ho fatto biopsia fusion il 29 genn e mi è stato dtto tutto ok. Ho fatto cure antinfiammatorie con Bactrim , voltaren, ananase, topster supposte, serenova ( smesso per effetti collaterali da 15 gg ).
    Cosa dovrei fare ancora , visto che ho avuto consigli rassicurativi dall’urologo, ma io in realtà non lo sono.
    Grazie e saluti SD

  6. Giuseppe

    Chiedo In relazione all’uso della bici e ai R. S. Quanti giorni devono passare da questi prima di un’analisi di controllo del PSA.grazie

  7. giuseppe Greco

    Le risposte sono tutte uguali: rivolgersi al medico di famiglia e fissare un controllo..Tutto ovvio.A cosa serve questo spazio?