La figura professionale del fisiatra è da considerare come una delle più importanti in ambito medico per la grande varietà di interventi di grande efficacia che questo può arrivare a sviluppare attraverso la sua professione.

Nello specifico la figura del fisiatra rappresenta un tipo di professionista che è in grado di valutare le problematiche che possono richiedere un intervento in fisioterapia riabilitativa per il corpo e, più in particolare, per l’apparato muscolo-scheletrico.

Proprio questo ambito è in continuo approfondimento sotto i suoi molteplici aspetti che possono anche essere agevolmente riassunti nella capacità del fisiatra di valutare, diagnosticare e trattare quelle patologie che portano a sviluppo di disabilità di carattere permanente o meno.

Obiettivo di questo tipo di ricerca è quello di valutare quelli che sono i diversi ambiti ai quali far risalire l’origine delle patologie che procurano disabilità. In questo senso possiamo fare risalire tutto questo a problematiche legate al sistema cardiaco, a quello respiratorio, fino anche al sistema nervoso.

La condizione di interazione da parte del fisiatra è, quindi, profondamente legata alla cooperazione con altri specialisti in ambito medico. Il fisiatra, in questo senso, è quindi legato a doppio filo alle conoscenze di esperti in psicologia, in neurologia, in ortopedia, in pediatria, in otorinolaringoiatria, in reumatologia ed in fisioterapia.

Si tratta, quindi, di una serie di campi di ampio spettro che vanno poi ad inserirsi ed a convergere direttamente su quelle che possono essere le patologie di interesse per l’azione di un fisiatra.

Alcune patologie trattate dal fisiatra

I diversi ambiti di interesse relativamente alla professione del fisiatra si traducono in interventi di grande efficacia per un gran numero di patologie relative a diversi distretti corporei. Alcune di queste possono essere pesantemente invalidanti per l’essere umano. Il fisiatra è in grado, dunque, di intervenire per problemi alla colonna vertebrale e, più in generale, alle articolazioni. Quando in queste vengono ad evidenziarsi problemi al gomito, alla spalla, oppure al polso.

Colonna vertebrale

I molteplici problemi alla colonna vertebrale sono tra i più impegnativi per il paziente ed il fisiatra esperto provvede immediatamente a circoscrivere gli stessi in modo di poter intervenire in maniera veloce sul punto di origine della problematica stessa.

Ecco, quindi, che tra i pazienti i problemi alla colonna vertebrale che più vengono denunciati durante un controllo da un fisiatra possono riguardare la presenza di forme acute o meno di lombalgia, di cervicalgia e di dorsalgia, a seconda delle zone del rachide nelle quali questi problemi vanno a svilupparsi.

Patologie del gomito e della spalla

A livello delle articolazioni il fisiatra tende a sviluppare interventi utili per il trattamento di problematiche al gomito, oppure alla spalla.

Patologie che possono risultare altamente invalidanti per individui che si trovano a dover utilizzare le articolazioni più mobili per questioni di lavoro. In questi distretti corporei l’intervento del fisiatra può essere necessario per valutare la presenza di infiammazioni a livello muscolo-tendineo, oppure per valutare la possibile presenza di problematiche a livello osseo.

Patologie del polso

Per quanto riguarda le patologie a livello del polso, si tratta di un intervento di particolare delicatezza, in quanto le problematiche su questo tipo di struttura possono andare a bloccare completamente o meno la mano e, quindi, la capacità dell’individuo di interagire liberamente con questa durante la quotidianità.

La generale conoscenza professionale del fisiatra è indispensabile per i pazienti che vogliono una soluzione efficace a problemi piuttosto invasivi e limitanti nella vita di tutti i giorni. Una figura di assoluto affidamento per la risoluzione di problematiche anche piuttosto gravi.

Ripresa dell'attività ambulatorialeAbbiamo bisogno anche del tuo aiuto
Clicca qui per scoprire quali accorgimenti seguire