Onde d’urto a bassa intensità contro la disfunzione erettile

La terapia mininvasiva che lavora sul ripristino spontaneo della funzione erettiva.

Erezione Spontanea

Le onde d’urto sono una forma di riabilitazione indolore, rapida, senza anestesia ed effetti collaterali. Si agisce sulla rigenerazione dei tessuti vascolari dei vasi che favoriscono un’erezione più valida e rinnovata.

Vita sessuale naturale

La ritrovata erezione spontanea permetterà di avere rapporti sessuali non programmati, abbandonando la preoccupazione della durata dell’effetto del farmaco e il problema degli effetti collaterali.

Risultati reali

Il 70% dei pazienti affetto da disfunzione erettile di grado lieve/medio è guarito grazie alle onde d’urto, come dimostra uno studio condotto dalla Società Italiana di Andrologia (SIA)

Per chi è adatto

Disturbi vascolari – Diabete – Ipertensione…

La terapia cura la disfunzione erettile su base vascolare. È adatta a chi non risponde più alla terapia farmacologica o a quelle di secondo livello, come le iniezioni intracavernose. È consigliata a chi ha disturbi vascolari come diabete, ipertensione, cardiopatie croniche o semplicemente con l’avanzare dell’età.

Iniziare è semplice…

Fissa un appuntamento

La prima visita con il medico è importante per la definizione del trattamento

w

Colloquio informativo

Vieni in clinica per ottenere maggiori informazioni sulla disfunzione erettile

Sempre al tuo fianco

Il nostro percorso prevede un monitoraggio continuo dei tuoi risultati

Lo specialista al tuo fianco

Dott. Leoni

Urologo e andrologo

Il dottor Sergio Leoni è laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Modena è Specializzato in Chirurgia Generale con il massimo dei voti presso l’Università degli Studi di Modena.

Ha ottenuto il diploma di Specialista in Urologia con il massimo dei voti presso l’Università degli Studi di Bologna.
Nel corso della sua carriera ha ricoperto numerosi ruoli professionali, tra i quali:
• dal 1973 al 1975 ha prestato servizio presso la Divisione di Urologia dell’Arcispedale S. Maria Nuova in qualità di medico assistente incaricato
• dal 1975 al 1980 ha prestato servizio presso la medesima struttura in qualità di medico assistente di ruolo a tempo pieno
• dal 1980 al 1989 ha prestato servizio presso il S. Maria Nuova in qualità di medico aiuto a tempo pieno
• dal 1989 al 1992 in qualità di Responsabile della Divisione di Urologia per delega del Primario Dott. Umberto Villani
• dal 1992 al 1995 come Primario Incaricato della Divisione di Urologia
• da 1996 al 2001 ha ricevuto il conferimento di incarico quinquennale di Dirigente Medico di 2° livello dal Direttore Generale Dott. Maurizio Guizzardi, confermato nel 2001 dal Dott.Leonida Grisendi per un altro quinquennio. Dal 2006 ha ricevuto una nuova conferma per un incarico quinquennale dal Direttore Generale Dott.Ivan Trenti.

Storz – Duolith SD1

NON TUTTE LE ONDE D’URTO SONO UGUALI

L’importanza di scegliere terapie e strumenti consigliati dalla Società Italiana Andrologia

Al Centro medico Spallanzani di Reggio Emilia abbiamo a disposizione una macchina che risponde pienamente alle raccomandazioni dalla SIA (Società Italiana di Andrologia) e si pone ai vertici assoluti per letteratura scientifica a supporto e validazione clinica. L’efficacia dello strumento utilizzato è determinante ed è a tutela del paziente. In particolare, questa macchina è caratterizzata da specifiche tecniche uniche in grado di personalizzare la gamma energetica. In questo modo non solo il pene, ma anche il perineo e altre zone possono essere trattate per il maggior beneficio clinico. Grazie a queste caratteristiche tecniche, il trattamento è più personalizzabile su misura del problema del paziente che può essere disfunzione erettile, IPP (Induratio Penis Plastica) o dolore di tipo prostatico.

La terapia a onde d’urto adotta un approccio non invasivo. Questo significa che le onde d’urto vengono generate all’esterno del corpo extracorporee) in un dispositivo terapeutico e quindi trasmesse al tessuto attraverso la pelle del paziente. In base all’indicazione vengono utilizzate onde d’urto a bassa energia (trattamento dei tessuti molli) o onde d’urto ad elevata energia (litotripsia). Le onde d’urto stimolano la circolazione e la neoformazione di vasi capillari sanguigni (angiogenesi). In particolare, le onde d’urto migliorano il rilascio di eNOS (ossido nitrico sintasi endoteliale) e VEGF (fattore di crescita endoteliale vascolare).

 

DISFUNZIONE ERETTILE | Nuove terapie per combatterla

DISFUNZIONE ERETTILE | Nuova terapia senza controindicazioni

Domande più frequenti sull’impotenza maschile

Cos'è la disfunzione erettile o impotenza maschile?

Per disfunzione erettile si intende quel disturbo di natura fisica o psicologica che colpisce gli uomini e non permette loro di ottenere e mantenere un’erezione del pene. Questi problemi di erezione comportano un’impossibilità ad avere un rapporto sessuale soddisfacente e completo a causa di una mancata erezione, un afflosciamento del pene prima della prenotazione o una difficoltà nel mantenere l’erezione durante tutta la durata del rapporto. L’impotenza maschile non è patologia, ma bensì un disturbo che rappresenta un campanello d’allarme di problemi di tipo vascolare, neurologici o endocrino-metabolici e, soprattutto, può avere ripercussioni sullo stato di salute fisico e psicosociale dell’individuo e del suo partner.

L’impotenza colpisce circa 3 milioni di uomini in Italia, metà della quale nella fascia di età compresa tra i 40 ed i 70 anni. Un dato a cui prestare attenzione è quello relativo alla disfunzione erettile giovanile tra i 18 e i 34 anni che conta il 5% degli uomini nel nostro Paese.

Disfunzione erettile: I sintomi

Oltre l’impossibilità di ottenere o mantenere un’erezione, la disfunzione erettile è associabile anche alla diminuzione o mancanza di erezioni spontanee mattutine oppure l’eiaculazione precoce durante i rapporti sessuali o un calo di desiderio sessuale.

Perché avviene l'impotenza maschile?

Contrariamente a quanto ampiamente pensato, ell’impotenza maschile (o la disfunzione erettile) sono da trovarsi in un insieme di fattori. Secondo i parametri stabiliti dalla SIU (Società Italiana Urologia) e SIA (Società Italiana Andrologia), si distinguono 4 differenti tipi di disfunzione erettile a differenza delle cause:

  1. Disfunzione erettile di natura organica, la cui causa è legata ad alterazioni o a lesioni vascolari, neurologiche, ormonali o cavernose.
  2. Disfunzione erettile psicogena, la causa è una inibizione centrale dei meccanismi dell’erezione causata da fattori psicologici quali ansia, depressione, stress.
  3. Disfunzione erettile mista, in cui vi è una associazione tra i fattori sopra elencati.
  4. Disfunzione di tipo iatrogena quando è alla base c’è un intervento o l’assunzione di farmaci.
Onde d’urto sui corpi cavernosi

Presso il centro medico Lazzaro Spallanzani di Reggio Emilia è presente un ambulatorio in cui le onde d’urto vengono utilizzate per il trattamento della disfunzione erettile.

Il trattamento prevede un ciclo di sei sedute durante le quali le onde vanno a colpire i corpi cavernosi e generano la nascita di nuovi vasi sanguigni che facilitano l’erezione e, al tempo stesso, si ottiene un rilassamento dei tessuti. Questo tipo di terapia non è invasiva, è rapida ed indolore e non comporta effetti collaterali.

La Società Italiana di Andrologia (SIA) pubblica i promettenti risultati del primo studio sulla terapia ad onde d’urto, dimostrando come curi l’impotenza anche senza farmaci. Il 70% dei pazienti affetti da disfunzione erettile di grado lieve/medio (pari a un terzo degli oltre tre milioni di pazienti in Italia) è guarita, eliminando l’assunzione di farmaci per tornare a una sessualità spontanea.

Il protocollo impotenza

Oggigiorno è stata superata la strada degli effetti palliativi dei farmaci che curano l’impotenza e ci si è spostati verso un nuovo approccio che è rappresentato dal protocollo curativo. Grazie ad esso si indaga la causa alla base del disturbo utile a individuare la terapia più consona per il paziente.

Come prima cosa, bisogna rivolgersi a uno specialista andrologo urologo che, attraverso la visita andrologica urologica, effettuerà una dettagliata valutazione diagnostica preliminare dell’individuo. Lo specialista indagherà la storia clinica del paziente e del suo partner grazie a questionari e interviste, nonché esami del sangue (PSA, quadro lipidico e ormonale) e una visita clinica dei genitali. Il protocollo prevede che lo specialista può richiedere ulteriori accertamenti diagnostici avvalendosi della collaborazione di altri medici quali endrocronologo, cardiologo e psicologo (nel caso esclusivo di impotenza psicologica) per esami quali ecocolordopler penieno, rigidometria notturna, arteriografia. Nel caso in cui all’impotenza sia legata anche la sterilità, verrà eseguito un esame del liquido seminale. Alla luce di tutti questi accertamenti, l’urologo andrologo sarà in grado di individuare la terapia più adatta per il paziente.

Rimedi contro l’impotenza: farmaci e onde d’urto

A seconda che la disfunzione erettile sia fisica o psicologica  individuato dallo specialista, verrà definita una terapia che può prevedere l’utilizzo di farmaci, il posizionamento di protesi o una terapia con onde d’urto a bassa intensità.

Esistono 4 linee di terapie:

  1. Farmaci di prima linea della famiglia degli inibitori della fosfodiesterasi di tipo 5 (Viagra, Cialis, Levitra) che potenziano il meccanismo dell’erezione in atto, ma non lo provocano
  2. Farmaci di seconda linea applicati per via intrauretrale o iniezioni intracavernose che provocano un’erezione artificiale
  3. Protesi peniena, di utilizzo sempre meno frequente
  4. Onde d’urto sui corpi cavernosi: grazie a questa innovazione terapeutica si abbandona l’erezione “su richiesta” data dai farmaci e si lavora sul ripristino spontaneo della funzione erettiva, consentendo un ritorno alla vita sessuale naturale e senza necessità di assunzione di farmaci costosi o cure complesse.

Contattaci

Richiedi un colloquio telefonico o una visita in clinica.



sino


sino

0522 30 38 40

Reggio Emilia, Via Fratelli cervi 75/b, 42124.

info@lazzarospallanzani.it